19Ottobre2018

BOVA è il nuovo Presidente del Forum delle Associazioni Socio Sanitarie

Forum delle Associazioni Socio Sanitarie

 

 Lunedì  17  settembre  2018  è stato costituito con formale atto notarile il

Forum delle Associazioni Socio Sanitarie

composto dalle seguenti cinque realtà associative

Associazione  Medici  Cattolici  Italiani

Associazione Italiana  Pastorale  Sanitaria

Associazione  Italiana  Psicologi e Psichiatri  Cattolici

Movimento  per  la  Vita

Unione  Cattolica Farmacisti  Italiani 

Nella stessa giornata è stato eletto il primo Consiglio Direttivo per il periodo 2018-2022  così composto:

 

  1. Presidente –  Prof. Aldo  Bova

  2. Vicepresidente  -  Prof.ssa   Marina  Casini

  3. Vicepresidente – Prof. Tonino Cantelmi

  4. Consigliere e  Tesoriere  -  Prof.  Filippo  Maria  Boscia  - 

  5. Consigliere   -  Dott.  Piero  Uroda

  6. Consigliere -    Don     Isidoro Mercuri Giovinazzo --

  7. Consigliere e Segretario – Dott.   Pasquale  Laselva 

 

Il  Presidente  Bova  ha  dichiarato : La  costituzione del Forum delle Associazioni sociosanitarie  è  un fatto   di grande positività, perché  consente di unire  varie  forze di fedeli  laici  per il raggiungimento di  obiettivi  condivisi.

Fra  le  altre  cose noi  lavoreremo insieme  per  sviluppare una  cultura  di rispetto della  vita e  di tutela  della  vita  dal suo sorgere al  suo tramonto in un momento in cui   si tocca  con mano il disprezzo  per la  vita .

Molto importante  che le forze  fondatrici del Forum  stiano  unite  sotto il profilo  di analisi della  società e di progettualità , ben programmata ,    in modo da  ottenere buoni risultati.

Ci  affidiamo  al  Signore ed alla  sua  Mamma  Celeste ,   affinche’  ci  illuminino e  ci  guidino  in questa  affascinante  opera  che vogliamo   sviluppare  a  favore  della vita e  della  salute  “

 

 

 

Il Forum così costituito vuole ampliare le funzioni e le attività del precedente Forum delle Associazioni e Movimenti di ispirazionecristiana operanti in campo socio sanitario, del quale erano stati presidenti: Domenico Di Virgilio e Filippo M.  Boscia.

Il neonato Forum in continuità di intenti, ha inteso adeguare la propria azione ai tempi attuali e a tutte quelle condizioni socio culturali che riguardano la riflessione etica nell’ambito della salute, della vita,  delle fragilità e nell’ambito  della persona, affinché sia garantito il suo sviluppo umano integrale.

Con grande entusiasmo e gioia presentiamo le finalità, gli obiettivi e le attività che saranno promosse dal Consiglio Direttivo presieduto dal Prof. Aldo Bova. 

 

Le  finalità   proprie del Forum  sono  la promozione ed il sostegno:

      1. della vita dal concepimento al suo termine naturale e della salute nel rispetto della persona umana alla luce dei documenti del magistero della Chiesa cattolica.

      2. della riflessione etica nell’ambito della salute e del benessere, ispirandosi ad una antropologia cristiana e a una bioetica personalistica.

      3. di politiche socio-sanitarie per la salute e per il benessere, che siano rispettose della persona, del suo sviluppo umano integrale e delle sue relazioni familiari.

      4. di una cultura della prevenzione in ambito socio-sanitario.

      5. dello sviluppo sociale e del contrasto alla povertà e alle discriminazioni che impediscono l’accesso alle cure.

      6. del dialogo e del confronto con altri organismi che perseguono analoghe finalità.

 

         Gli   obiettivi e le  attività del Forum  sono codificati nella  seguente maniera :

--Il Forum promuove le relazioni tra i propri Soci e ne coordina le azioni di comune interesse, sulla base degli indirizzi programmatici deliberati dall’Assemblea dei Soci.

-  Il Forum condivide le finalità dell’Ufficio Nazionale per la pastorale della salute della Conferenza Episcopale Italiana e offre la sua disponibilità alla collaborazione.

A tal fine, il Forum svolge le seguenti attività:

      1. interloquisce con le istituzioni nazionali e sovranazionali, in materia di politiche della salute;

      2. coopera con organismi aventi finalità analoghe;

      3. segnala situazioni e azioni inadeguate e/o contrarie al rispetto della persona;

      4. assume iniziative d’intervento culturale, azione sociale e proposta politica a promozione e tutela della vita e della salute; può svolgere attività editoriale, svolgere ricerche e studi sulla trasformazione della società ed altre attività di formazione dei diversi soggetti, tra cui, a titolo non esclusivo e come attività non prevalente, può assumere l’impegno per la formazione continua in sanità, in funzione di una più adeguata partecipazione attiva alla vita della società, nonché assumere ogni tipo di iniziativa considerata valida ed efficace per il perseguimento dei fini statutari;

      5. nel rispetto del principio di sussidiarietà, eroga servizi a favore dei Soci e promuove i Forum regionali, al fine del miglior raggiungimento delle finalità di cui all’art. 2 del presente Statuto.